La rivincita degli odiati.

Dentro o fuori. Era già ora di partite ghigliottina. E' andata bene, per fortuna, ma questa volta c'è qualcosa in più. Questa volta hanno risolto due panchinari, ma non due panchinari qualsiasi, due tra i giocatori più odiati dell'universo. Pure su Marte fischiettano e canticchiano "Materazzi, figlio di putt***..." e nei bar di Plutone si accendono tremende discussioni sul cascatore Super Pippo! Ma i mondiali sono così, tutto passa in secondo piano.
Prima c'è il colore azzurro (più tendente al blu ormai per la verità), l'inno da cantare abbracciati con gli amici, le birre da aprire senza soluzione di continuità, la tensione e gli urli per quei palloni che ti fanno tremare in poltrona!
E allora grande Marco e grande Pippo, bella. E ora non molliamo!

3 commenti:

el Niño ha detto...

vedere segnare 2 come pippo e marco, 2 che quando giocano ci mettono l'anima, 2 che esultano come pazzi (specialmente pippo, che è il più grande esultatore della storia), dà molta più soddisfazione che vedere un gol del totti che manda un timido bacio a ilari in tribuna, e del gila che mi suona il violino,,, almeno a me, danno una sensazione diversa, da notti magiche. grazie ragazzi.

Cristiano ha detto...

Beppe mi hai fregato sul tempo!

COmunque le maglie di questo mondiale sono veramente belle!

Ciao!

Alex&Andryi ha detto...

Peccato che il buon Pippo, quando esulta si dimentichi di noi compagni.....