Di feste, marionette ed emozioni...mi dicono. E poi verrà la frutta.

Sono vivo. E vegeto. Ma soprattutto vivo. Le vacanze son finite mi dicono ed io me ne rendo conto, ma strana storia questa, strana vita. Settimane intense, emozioni forti.
Si diceva un giorno della relatività ed io la comprendo, la relatività è tutto. Tutto è relatività.
Ho pianto, mi sono ammalato e mi sono divertito. Ho voluto bene e continuo a farlo e sono molto deluso da alcune cose. Ho fatto un gran casino perchè credevo fosse giusto farlo, lo credo tuttora, ma poi un paio di giorni e capisci che non conta un cazzo, che c'è ben altro nella vita...e nella morte. Mi dicono che la vita è così ed io annuisco. Emozioni forti e relatività.
Scuoto il muso come avrebbero fatto bill e king e comprendo che tante cose valgono una vita, fino ad un certo punto. Poi è tutto canzoni e fumo mi dicono ed io sono d'accordo.
Ho riflettuto molto, rotelle sprecate. Ha nevicato, lo speravo. Mi sono rotolato in quella neve bianca e asciutta, volevo lavarmi via un po' di sporco, perchè la neve è così, è fatta apposta, non so se lo avete mai notato, ma lei casca bianca, pulita e candida. Poi tocca terra e in un baleno si sporca, perchè quello è il suo mestiere. Ripulire, sbiancare e portare via cattivi pensieri e fastidiose macchie.
Sto per partire, nuove avventure, qualche buon amico forse, molti nemici sicuramente, ma per molti versi questo è bene. Cambiare aria, tirare le somme e pettinare i fili che governano da ste parti, per vedere se i nodi ci sono e vengono al pettine. Che poi anche qui è relatività, perchè secondo me è più il pettine che va ai nodi che il contrario, quindi intendo...un po' se le va a cercare, il che forse ora che ci penso è la cosa corretta. Andiamo a prendere i nodi.
Ho mangiato il giusto e bevuto qualcosina in più, ma nessuno me ne vorrà, men che meno io stesso, mi dicono che un bicchiere di vino al giorno, anzi uno a pasto fa solo bene ed io ne sono felice. Valutando tutti i pasti in cui non ho bevuto un calice di vinello, beh ho ampi margini per concedermene qualcuno in più ogni tanto. Questo lo dico io e va bene, dicono.
Vorrei abbracciare forte qualcuno, perchè deve essere uno strazio e io non son buono a parlare e un abbraccio a volte vale più di qualche parola tremolante, sentita qui e là. Questo anche lo dico io e ne prendono atto, dicono.
Einaudi mi porta dietro casa e me le suona, fa male alle volte, dipende da dove vai con la testa, dicono ed io ci credo, perchè sei dietro casa, seduto sulla panca, dove hai ascoltato tante volte le parole di tuo nonno, l'hai visto che ti guardava, seguiva con lo sguardo quel che facevi, seguendo al meglio i suoi consigli, ti sosteneva. Sei dietro casa, su quella panca, la stessa sulla quale hai pianto tanto quella volta, chiedendo al cielo una risposta.
Ho fatto l'amore e ho litigato. Poi ho rifatto l'amore. Poi ho combinato quel casino di prima perchè certe volte non si può restare soli, dicono ed io l'ho dimostrato. Ed i fratelli crescono, si rincoglioniscono e se ne vanno. ma i fratelli son fratelli, dicono. Ed io storgo il naso.
E' tutto qui pare, fluire di secondi che uno gestisce come meglio crede, o come meglio riesce, in fin dei conti se la mettiamo così sembra meno grave, meno grossa, meno pericolosa. Sono solo secondi che scorrono...secondi che volete che siano una manciata di secondi diceva quel tale...potrete esplodere. Come un fiore, un esplosione di colori e profumo. E bellezza. Il resto son quisquilie. E poi verrà la frutta.
Come il dentista tra venti minuti. Emozioni mi dicono, ma mica belle penso io.

22 commenti:

Annachiara ha detto...

Certo questa storia dei secondi è pesante perché non c'è scampo proprio. Spero che il casino che hai fatto in una manciata di secondi (ammazzate oh!) sia riparabile!

aleatoireetpossible ha detto...

Non sarai bravo a parlare ma lo sei a scrivere...gran bel post :)

Anonimo ha detto...

oh feffo?!! pelle d'oca...
garrincha

Pupo ha detto...

...chapeau

curly ha detto...

ora scrivo quello che penso, ma che non sono mai riuscita veramente e fino in fondo ad applicare alla mia vita...
"le emozioni sono belle e comunque senza quelle brutte non si godrebbe appieno di quelle belle... anzi non si godrebbero per niente quelle belle, perchè non si conoscerebbero quelle brutte" insomma in poche parole... sperando che il casino non sia una cosa grave (e che comunque porti a qualcosa di buono perchè alla fine è così tutto nella vita serve) ti auguro di trovare la serenità necessaria (non troppa però eh!) dovunque tu vada - dove vai??? - e anche se solo virtualmente ti abbraccio!!! :-)
In bocca al lupo!

Viganzo ha detto...

L'ho letto un paio di volte Fede!.......brividi davvero!!!!!non parli mai ma sopperisci scrivendo e molto bene!complimenti Feffo

curly ha detto...

ti ho aggiunto come amico su myspace... ma te non passi o non accetti? ;-)
PS: va meglio?

Maria Chiara ha detto...

tutto ha qualche emozione dentro, dico io.
bella e brutta.
ma tutto vale la pena di essere vissuto, anche le lacrime su una panca dietro casa, a chieder spiegazioni al cielo.

Ciao e stammi bene.

Baol ha detto...

Bello! Hai scritto di come è la vita: un turbinare incredibile di cose...

Categong ha detto...

E' proprio vero che quando stai per vedere il dentista tutta la tua vita ti scorre davanti come un film!
;)

spiderfedix ha detto...

annachiara - tutto è riparabile (o forse no?!)...azie cara, tutto ok!!

danielle - grazie mille!!

garrincha - beh, mi fa piacere..

pupo - azieeeeee

curly - grazie mille...parto....più o meno..inizio un master a milano..niente di troppo romantico!!

viganzo - grazie cagnasso!

curly - azz...credevo di aver accettato...ora vado a vedere!! sorry

maria chiara - parole sante!

baol - già...un turbinare..

categong - e pensa che era un primo controllo...non ho idea di cosa succederà quando dovranno operare!!!!

Anonimo ha detto...

eh si.
forse abbiamo parlato in questi giorni.
o forse è solo una sottile alchimia alla quale ci porta Einaudi.

pat

el Niño ha detto...

a volte leggi delle cose che ti fanno pensare. e ripensare, dicono.
che non si dovrebbero neppure commentare, tanto ti lasciano senza parole, dico io.

in bocca al lupo.

PIDEYE ha detto...

tu chiamale se vuoi...emozioni...e se anche uscire nella brughiera senza poter vedere ad un palmo dal naso è emozione...perchè npn il dentista? ;)

Dove te ne vai ? Dove cambi aria?

roberta82 ha detto...

Auguri anche se in ritardo...
E complimenti per essere ancora VIVO!

Baol ha detto...

Certo...alle volte è anche un mulinare...di coglioni

Alessandro ha detto...

Allora, come procede la nuova avventura?

MARGY ha detto...

ciao Fede!..è un pò che non ti lascio un commento..spero che i tuoi casini (ammazza quante ne combini però!!) si stiano risolvendo in meglio..
un abbraccio (che sai bene non fa mai male)
ciauuuuuuuuuuu!!

ps: hai visto che la neve non t'ha abbandonato!!...tsè! UOMINI!.tutti uguali! vi demoralizzate subito!!
;D

Maria & Stefano ha detto...

Allora ti lascio un abbraccio...forte...e pure un "premio" da me;)

Marco ha detto...

...certo che sono emozioni... anche se si dice che chi parla sempre dello spirito, non ha mai provato il mal di denti!

MARGY ha detto...

.....secondo me l'abbiamo perso!!....

:/

uscito dal dentista è sparito nel nulla...
:D
Fedeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!....batti un colpo!

Ganassa ha detto...

Passa da me c'è un regalo!