La sapienza di Atena

Esterna 1. Il parcheggio.
Penso che non devo assolutamente dimenticare di cercare il costume. Azzecco il primo bivio. A dire il vero più che altro me ne ricordo. Bene. Alla radio c'è il cambio canzone, attaccano i Manic Street Preachers. Mi gaso ed inizio a cantare pur'io. Errore strategico macroscopico, infatti mi brucio l'incrocio fondamentale.
Me ne accorgo con una cinquantina di metri di ritardo, sterzo brusco verso un breve contromano. Parcheggio fuorilegge, quattro frecce.
Esco, mi do una sistemata alla camicia e piombo nel negozio. La classica bottega che vende cianfrusaglie-cartolibreria-valigette e affitta costumi di carnevale.
Interna 1. L'approccio.
Decisamente trafelato, richiudo la porta dietro me e do una fugace occhiata in giro. Alla mia destra una giovane commessa congeda una cliente. Mi sorride e si offre di aiutarmi salvo poi, una volta ascoltatomi, eclissarsi gentilmente con la promessa di inviare la specialista.
Interna 2. La specialista.
Da un ipotetico losco retro, una sciura elegante e un po' troppo rigida si dirige verso di me. Capello lungo biondo, jeans dal taglio femminile, camicetta gradevole ed occhiali da vista appoggiati sul seno, sorretti da una cordicina marrone.
Mi osserva qualche secondo.
Sciura: "Sìì, mi dica!"
TakaJackmaoni (leggermente imbarazzato): "Buonasera signora, guardi, io starei cercando un costume da pollo."
Sciura: "Uh, da pollo, dice. Eh da pollo mi sa di no. Ne ho uno da gallo."
TakaJackmaoni (meno imbarazzato, ma più deluso): "Eh no guardi, mi serve proprio il pollo. Mi creda."
Sciura (imperturbabile): "Senta, diamo un'occhiata al catalogo. Mi segua."
TakaJackmaoni: "La seguo."
Interna 3. Il catalogo.
La sciura scartabella una mezza dozzina di cataloghi e dopo un minuto o poco meno rientra in scena vittoriosa.
Sciura (impettita): "Oh ecco! Venga. Vede? Ho il gallo."
TakaJackmaoni: "Vedovedo, signora. Eccome. Ma a me servirebbe un pollo."
Sciura (saccente): "No, il pollo non ce l'ho. Però sta mattina al negozio di animali ho visto un pollo in gomma. Tutto spennato. E suona anche quando lo si schiaccia. Lo danno ai cani. Loro ci giocano volentieri, sa? Mal che vada può prendere quello."
TakaJackamoni (meditativo): "Un pensiero gentile signora, ma a mordere troppo quel coso mi rovinerei i denti. No senta, io cerco un costume da pollo, mica un pollo. Mi ci devo infilare dentro"
Sciura: "Ah! Eh no. Il pollo non ce l'ho.!
TakaJackmaoni: "Mmmhh aridaje."
Sciura: "Però ho il gallo."
TakaJackmaoni: "Ma va??"
Sciura: "Sì! Il gallo, poi vede... la cicogna. Il papero. Il fenicottero...."
TakaJackmaoni (spazientito): "Signora, li ha tutti i pennuti, tranne il pollo?"
Sciura (in trance agonistica): "Se vuole ho Paperino e Paperina. Vede che carini?"
TakaJackmaoni: "Deliziosi. Pollo abbiamo detto niente, eh?"
Sciura (incredula): "No. Ho il gallo! Ma perchè vuole il pollo, guardi che bello il gallo!"
TakaJackmaoni (nuovamente imbarazzato): "Signora cara, devo andare ad una festa a tema. Gli dei dell'Olimpo. Già che metteranno tutti la toga, io volevo vestirmi da pollo! Mi metto una grossa A sul petto...e faccio A-POLLO!"
Sciura (illuminata, per poco. pochissimo tempo): "A-POLLO! Certo, capisco."
Ora la Sciura alza gli occhi al soffitto. Un filo verso destra, ma sempre in alto. Pensa qualche secondo, poi abbassando nuovamente lo sguardo...
Sciura (nuovamente folgorata): "Mmmhh...sì, ha ragione...A-GALLO mica suona tanto bene!!"
La fisso.
Lei mi fissa.
La fisso.
Lei mi fissa. E la sua bocca fa una smorfia come a dire..."evidente, no?!"
Io la fisso.
Infine abbasso la testa.
TakaJackmaoni (disorientato): "La ringrazio infinitamente, Signora. Mi stia bene, eh!?"

3 commenti:

Baol ha detto...

Fino ad A-POLLO giuro che facevo il tifo per te...

Viola ha detto...

Genio!

pOpale ha detto...

Ma insieme alla A, mettevi anche il becco?