La modestia di una carriera ed un sogno prorompente.

Ed è di nuovo magia. Si parte da quattro calci con gli amici, si finisce con quattro calci con gli amici. Nel mezzo un interludio stonato, vissuto fiaccamente; un ponte verso l'opera maxima, verso la firma finale. La chimera più dolce.
Una manciata di zappatori dissidenti, agli ordini di un incosciente, splendico condottiero si lanciano nello scontro con il sorriso stampato sul volto, adeguata raffigurazione della perdita dei sensi che lascia presagire l'ascesa ad un limbo emozionale e nervoso degno di un nucleo di super uomini, che null'hanno a che spartire con la feccia procreatasi al loro intorno. Bastardi fatti in casa, un pizzico di sale e un bicchiere di barbera. Nelle vene dedizione e sfacciataggine; umiltà dei poderosi; a testa alta a zappare fango e saliva. La fatica rimestata in un pentolone eretto alla testardaggine, dea non troppo bendata che si pavoneggia a musa dei senatori, leali seguaci, ma già pionieri alla ricerca dell'oro, scortati da cricche di baldi alleati, bramosi di contribuire a ingredienti della pozione magica.
Una magica alchimia generata da un'élite di ribelli, dipendenza naturale dall'adrenalina genuina e cocciuta. Le forze oscure si piegano alla volontà di cani alla catena, slegata solo all'occorrenza. Il resto è corollario. Il resto è sentimento. E' riconoscenza, fratellanza e senso di appartenenza. Generazione di fenomeni disegnati per emergere dalla melma e far parlare di se, dell'essenza speciale di ciò che siamo e rappresentiamo. La lotta impari dello zappatore di emozioni, che ara scampoli di leggerezza e rivincita dall'oblio dato alla luce da congetture astrali. Avanti marinai, remiamo. Il vento in poppa e la deriva leggera ci scorteranno verso lidi propizi, dove il sole al crepuscolo addolcirà le nostre fatiche e lenirà i dolori della battaglia.

2 commenti:

Annachiara ha detto...

Chiaramente un'orgia....;-)
Il solito porco.

Sara ha detto...

lo zappatore di emozioni è una figura bellissima.
un abbraccio