11:13 PM - Departure

in un vortice di polvere gli altri vedevano siccità...io vedevo solo polvere. e mi bruciavano gli occhi. e mi faceva male la testa. le fitte che mi vengono mi stordiscono. mi innervosiscono che i pugni al muro quasi sembrano carezze. e quando mi sono sfatto di qualche goccia strana la coscienza sembra sfuggirmi dalle dita, le stesse che perdono forza e vigore ed esamini si socchiudono innocue. e sogno case e praterie. ed un'altra dimensione nella quale potrei essere ciò che mai sono stato, né mai sarò. le percussioni ritmiche mi deconcentrano dallo stato in cui mi trovo, riportando alla mente pensieri e ricordi; sono sedute ipnotiche gratuite dalle quali rinvengo sempre avvolto in uno spleen fastidioso e burbero col quale è difficile interfacciarsi. si dicono molte cose in giro, molte ne porta via il vento, altre rimangono impresse nella memoria, quasi marchiate in pelle bruciata e puzzolente. la fragilità è roba ciclica e genetica, come il raffreddore. o l'herpes. la fragilità è l'herpes dell'anima. latente per una vita, in mostra quando più inappropriato. una stanza d'albergo e le sole luci della città ad illuminare moquette, comodino e letto. la mia ombra riflessa sulla parete sono io fuso con un pannello pubblicitario dai watt incalcolabili, come gli impulsi che di tanto in tanto mi scorrono lungo la schiena. nei testamenti c'è parte di te, parte di loro, sussurri e sussulti: vacue fuoriuscite strillate al vento in una notte pungente e debilitante. le radiazioni luminose sembrano più nitide nel freddo, pur contrapponendosi all'umidezza di occhi pesti dalla gelida temperatura. io ascolto. sosto in zona vietata e ascolto. intanto guardo la luce. non ancora la vedo.

7 commenti:

Annachiara ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Annachiara ha detto...

Bello! Che devo dire di più?

Maria and Stefano ha detto...

Mi perdo nei tuoi racconti, nelle tue parole....

E sono tornata anche io...con un nuovo progetto...spero che ci seguirai ancora...un abbraccio :)

spiderfedix ha detto...

annachiara - basta. basta e avanza. grazie cara!

maria - mia regina, è bello sentire che qualcuno si perde tra le mie righe...fosse sempre così!!
ora vado a vedere che combini!!

giulia ha detto...

Quant'è vero che la fragilità ritorna, anche se è rimasta latente per molto tempo. Maledetta.
Comunque tu dovresti scrivere canzoni, i tuoi testi sono sempre molto musicali!

Maria Chiara ha detto...

Qui tra pezzi di giornalismo e testi di canzoni, prima o poi ti vedremo da qualche parte...
:o)

MARGY ha detto...

" ...la fragilità è l'herpes dell'anima.."
questa, caro Fede, è davvero bella... ;)