Un manipolo di uomini ai servigi della legione vipera

C’era una volta un manipolo di uomini. Un plotone fedele al proprio comandante. C’era una volta. C’era un gruppo di gladiatori, devoti alla propria guida. Ombre e polvere. Sangue e sudore. C’era un gruppo di cani alla catena. Di muscoli e bava. Ora non più.

Dove che sia la via da seguire per uscire dal buio umettato di queste tetre prigioni non si sa, d’altra parte noi si è umili servitori. Stolti paladini ai servigi del carisma del condottiero, della sua indole bellicosa. Ma  ora pretoriani senza generale. Schiavi delle paure, schiavi dell’ingiustizia, schiavi del disinteresse.

Ma nelle vene di un gladiatore scorre sangue bollente, color porpora. Scorre l’istinto di sopravvivenza, scorre l’orgoglio di appartenenza alla feccia dei più scabbiosi mangiatori di terra. E ancora sangue e sudore. E ancora ferite e turgori. Alla volta della nostra libertà, delle nostre vittorie. Verrà il momento in cui ci ricongiungeremo. Ma non ora. Non adesso.

Ora è il momento della difficoltosa lotta per la sopravvivenza, a favore del sorgere del sole, a vantaggio di una sensazione di fierezza nel coglierne i raggi luminosi, senza la viltà nel celare il capo dietro mantelli di verecondia. 


7 commenti:

Annachiara ha detto...

Si ecco, ne parlavo proprio con mia madre a telefono...la depressione incombe....altro che raggi di sole!

Anonimo ha detto...

Il gruppo di "cani alla catena" c'è ancora, manca il condottiero cha sa tenere le redini della "quinta"... Che con la sua aura infonde forza e entusiasmo ai suoi fedeli... Abbiamo ancora bisogno del generale V che ci deve guidare fuori dal buio
....mmmmmmmmmmhh.....

Uno della quinta

MARGY ha detto...

suppongo t'abbia fatto male vedere IL GLADIATORE...

ihihihi
;)


comunque dato che mi chiamano VIPera (...si lo so... ho degli amici fantastici!! ) se al titolo di questo post togliessi la parola "legione"...ti dirò, mi piacerebbe di più!! eheh :D

ok vado...

digito ergo sum ha detto...

a volte tocca navigare solo di bolina...

assurdo, restrittivo. ma tocca.

oppure tocca "sguainare le spade" e fare ciò che va fatto.

Dual ha detto...

Riflessivo post...
un saluto e buon inizio settimana.

giulia ha detto...

"dove che sia la via da seguire" è una bel modo per iniziare una frase, molto musicale.

Baol ha detto...

Ed allora ergetevi alla pugna, agli ordini di un altro condottiero che vi faccia rispledere....oppure, rientrando in ben più miti consigli, ergetevi alla pugnetta, che male non fa :D