Un week-end da campione.

Sabato mattina intenso lavoro. Pranzo leggero. Scalata pomeridiana. La tappa è bella e si conclude a casa del Capitano, in ritiro per ritrovare la forma di un tempo. Parto bene, nonostante il forte vento contro. Inizia la salita ed è subito durissima. Una terza parte del tracciato pedalabile mi spinge a tirare forte, ignaro che la crisi fosse dietro l'angolo. Ad ogni modo, raggiungo la vetta e dopo una pera di ESTATHE' al limone e qualche wafer ricoperto di cioccolato fondente (!!!), sono fresco come una rosa e agile come un'antilope, in grado quindi di dare spettacolo in un 21 improvvisato nel campo di calcetto. 21 è...non so come lo chiamate voialtri, tedesca!? portoghese, forse anche 25 da qualche parte. Sì, dai insomma, uno in porta, gli altri possono segnare solo al volo, ad ogni colpo corrisponde un punteggio. Ad ogni gol subito, viene scalato dai 21 punti iniziali (da qui il nome, originale, no?), il punteggio stabilito per i diversi gesti...chessò, -1 tiro normale, -2 di testa, -3 tacco....ecc ecc. Un gioco geniale.
Ma fin qui abbiamo scherzato. Il clou del fine settimana è domenica.
Dopo qualche anno vissuto all'ombra delle altre grandi, finalmente il sottoscritto e la sua Belin Team, tornano sul tetto d'Italia e d'Europa! Proprio nella giornata di ieri infatti con un secco 2-0 alla Samp, i Belinoni si laureano Campioni d'Italia con 4 giornate d'anticipo!!!
Proprio a questo fantastico successo si riferisce l'istantanea qui sopra. Mi scuso subito per la qualità piuttosto bassa dell'immagine, ma purtroppo la felicità era immensa e non è stato facile riuscire a fotografare i ragazzi, tra la folla di fotografi e giornalisti presenti. Per di più, lo Champagne stava già scorrendo a fiumi. Si riconoscono tuttavia agevolmente, il portierone Wolf, Materazzi e Ostlund rispettivamente a sinistra ed a destra dell'estremo difensore. Più a sinistra Iniacio Pià con la fascetta in testa e dietro di lui Hamsun, bomber ritrovato dopo i numerosi infortuni. I più attenti avranno sicuramente notato come questa sia una foto ricca di, diciamo così, seconde linee. Ecco, oltre a rifiutare l'infelice espressione, ricordo che questa squadra è formata da 25 titolari. Tutti meritevoli di giocare. Detto questo....cazzo, tre giorni dopo avevo la finale di Champions contro il Barcellona!!
Ed infatti il turnover ha pagato, perchè come avrete facilmente intuito dalle foto qui sopra, abbiamo vinto anche la Champions league, in un trionfo senza precedenti. 2-1 al Barcellona, con l'ultima mezz'ora giocata in dieci, per via di una comunque sacrosanta espulsione di Freddy Guarin, mediano colombiano che tranciava Ronaldinho lanciato a rete, provocandone peraltro un infortunio che lo costringeva alla resa.
Una doppietta di Henry, ispirata da un doppio assist di Brian Laudrup, piegava gli spagnoli, in gol con Eto'o. La cerimonia della consegna della coppa dava il via ad una sfrenata notte di feste e caroselli, come non se ne ricordavano da tempo.
La Gazzetta del Belin, ha titolato oggi "Belin che vittoria!", dando ampio spazio al trionfo rosso-blu (entrambi i match cui si riferiscono le foto sono stati giocati con la muta da trasferta) all'interno del quotidiano sportivo.
Mi piace sottolineare, come sia stato riconosciuto il mio merito di manager prima e di allenatore-giocatore in seconda battuta. Riporto parte di un articolo a pagina 3.
"...il trionfo nasce e si materializza grazie soprattutto alle capacità del Mister. In un progetto che dura da un paio di stagioni, ha saputo costruire un gruppo di straordinari calciatori, li ha motivati, li ha disciplinati e ne ha fatto una squdra di uomini veri, il cui unico obiettivo è la vittoria. Ha generato una nuova tipologia di atleta, stuzzicando le potenzialità psicologiche oltrechè fisiche di ognuno di loro, raggiungendo risultati semplicemente pazzeschi...."
Non aggiungo altro.

8 commenti:

Brigida ha detto...

sport, sport, sport... 'mmazza quanto sport.

Eddai, scrivici di quando e come litighi con la fidanzata... in questo blog ci manca un po' di gossip rosa; che poi è l'unica materia in cui sono ferrata :D

giovi ha detto...

..e pensare che, con me, Hamsun non ha mai sfondato..

Alessandro ha detto...

Nella foto delle "seconde linee".. per caso ci sono anche Burdisso e Favalli? Complimenti per il risultato raggiunto!

Il Twiga ha detto...

Complimenti!! Ma anche in Winning la Juve è stata retrocessa in B?

Comunque e sempre dio benedica mamma KONAMI!

spiderfedix ha detto...

brigida - sono desolato, brì, ma ho bandito il gossip rosa dal mio blog. anche perchè il mio sarebbe di difficile gestione in sede privata!!

giovi - altri schemi, altre giocate...se non ricordo male tu giochi 9-0-1, giusto?? si in effetti lì ti serve uno veloce davanti

ale - no, favalli l'ho costretto a smettere e burdisso è diventato un discreto incassatore nel pugilato!

twiga - sono desolato, ma pure lì non c'è traccia in seria A delle giuventusss...mi manca quasi un po'..ma avrei vinto lo stesso!!

giovi ha detto...

il mio 9-0-1 intanto ti ha dato delle ripassate storiche. il pubblico si spellava le mani per ringraziare dello spettacolo offerto.

Ganassa ha detto...

beh complimenti Feffo che dire sicuramente una vittoria meritata...il prox anno propongo la trenta di 21 non di calcetto va bene???adoro quel gioco ci sono cresciuto insieme

spiderfedix ha detto...

giovi - non te l'ho mai detto...ma sta figura che usi dello spellare le mani dal troppo applaudire mi è sembre sembrata nauseante. ad immaginarmi la scena mi sento male. ciò detto ahimè, è pur vero che qualche batosta l'ho pigghiata!!

ganassa - io mi iscrivo fin d'ora!