Tutti per uno, uno contro tutti. E ritorno.

Oggi il sole è sorto alle 5:42. "E' una cosa inammissibile!" Si è lasciato scappare Roberto Maroni, della Lega Nord, "perchè così tardi? quando il Polo era al Governo, il sole non batteva la fiacca in questo modo indegno, ma si svegliava molto prima, in modo da permettere ai cittadini di lavorare di più, guadagnare in proporzione e vivere meglio!"
"E' assolutamente comico sentir parlare in questi termini di un'istituzione come il sole, solitamente al di sopra di ogni sospetto" ha risposto Sergio D'Antoni dell'Ulivo, aggiungendo poi "è evidente che la destra non si ricorda tra l'altro che con loro l'Italia iniziava a lavorare ben più tardi rispetto a oggi". La querelle è sicuramente destinata a far discutere a lungo. Ma passiamo ad altro.
Ballottaggi: l'Unione tiene Genova, Parma alla Cdl che prende anche Matera. Berlusconi tuona "la sinistra è finita!", ma gli rispondono i Ds "la spallata è fallita, il Governo ne esce rafforzato. Ripartiamo più forti di prima!" Non fa una grinza.
Nella giornata di ieri si sparge la voce di una quasi firma di Thierry Henry per il Barcellona. Ancora Berlusconi " incredibile pensare che la sinistra permetta ad un giocatore così di andare in Spagna. E' chiaro che ci dev'essere un accordo con Zapatero." Gli fa eco Gianfranco Fini, di AN "l'Italia sta perdendo il suo prestigio. Henry doveva venire a lavorare nel nostro Paese, non si può perdere un talento simile. La sinistra sta fallendo su tutti i fronti!"
Interpellato a tal proposito Piero Fassino dei Democratici di sinistra "Berlusconi ha un bel coraggio ha parlare, il conflitto di interessi è palese, solo chi ha il prosciutto sugli occhi può negare un suo coinvolgimento attivo nella faccenda e Fini lo deve capire. I nostri accordi son Zapatero sono semplici macchinazioni ed invenzioni di una classe politica che non sa più come proporsi come opposizione."
Caso Visco-Speciale. In parlamento accuse, veleni, richieste di spiegazioni. La Cdl ha chiesto una commissione d'inchiesta. "È un comportamento tipico della sinistra, da Stalin in poi" tuona Berlusconi "quando li si coglie in fallo, gettano discredito sui loro accusatori. A me risulta che il generale Speciale sia un ufficiale integerrimo. Se qualcuno ha prove contrarie le fornisca al Paese. Soprattutto non si capisce come si possa accusare una persona delle peggiori nefandezze e poi proporla alla Corte dei Conti. La magistratura contabile è considerata così poco dal governo Prodi? La verità è che è in atto una manovra indecente. Se fossi stato io al posto di Visco, mi avrebbero imposto l'espatrio".
Anche in questo caso la replica è istantanea e l'ipotesi di una commissione d'inchiesta sul caso è respinta dalla maggioranza. "La proposta è una enorme sciocchezza. Il centrodestra si occupasse di cose più serie e pensasse a quanto accade al proprio interno" spiega Manuela Palermi, capogruppo Verdi-Pdci a Palazzo Madama, che aggiunge "Schifani si preoccupasse, ad esempio, del fatto che un loro senatore, Sergio De Gregorio, è indagato per riciclaggio".
Infine nuovo capitolo della perenne lotta tra destra e sinistra, tra bene e male, rigorosamente interpretati con alternanza ciclica ora da un gruppo, ora dall'altro.
D'Alema, Fassino, Consorte, Ricucci. Le chiamano scalate bancarie. In realtà credo quanto si più viscido, corrotto e schifoso si possa immaginare. Tutti hanno bisogno di tutti. Nessuno si fida di nessuno. Come cantava Frankie, il fine è solo l'utile, il mezzo ogni possibile, la posta in gioco è massima, l'imperativo è vincere e non far partecipare nessun altro, nella logica del gioco la sola regola è esser scaltro: niente scrupoli o rispetto verso i propri simili perchè gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili..
A questo punto scoppia il caso. Prime fughe di notizie, prime intercettazioni pubblicate. D'Alema fa il tifoso, Fassino si abbottona. E prime dichiarazioni della solita guerra tra fazioni...immagino. Ma poi...
Fabrizio Cicchitto, vicecoordinatore di Forza Italia "è del tutto inaccettabile e incivile l'uso in atto delle intercettazioni telefoniche. Esso è altrettanto inaccettabile e incivile delle violazioni sistematiche del segreto istruttorio". "Quello che emerge dalle intercettazioni non è limpido " dice il coordinatore di Fi, Sandro Bondi, "non sono cose di cui andare orgogliosi per chi ha fatto della questione morale una questione politica. Tuttavia" aggiunge "non useremo mai questi frammenti di intercettazioni per attaccare i leader dei Ds". "No a speculazioni politiche" è l’opinione di Gianni Alemanno di AN "credo che dobbiamo mantenere un clima freddo e prima comprendere esattamente cosa c'è dietro. In ogni caso è necessario evitare di creare polveroni su polveroni".
Ci dev'essere qualcosa che non mi torna...

11 commenti:

giovi ha detto...

la cosa più allucinante è che non so se sia un post ironico che hai scritto tu o una notizia ripresa da qualche giornale.

spiderfedix ha detto...

giovi - perchè? c'è qualche differenza?

giulia ha detto...

quando fonderò un giornale tutto mio, ti voglio per una rubrica settimanale!

sere nere ha detto...

Ben detto Igu! Fede quando avrò il mio programma comico/satirico in prima serata ti voglio come ospite fisso! Condivido il sentimento di quello che scrivi, bel post davvero!

spiderfedix ha detto...

giulia e sere - bella! grazie degli elogi ed accetto entrambe le proposte di lavoro...anche alla luce della mia leggerissima insoddisfazione, al momento! non vedo l'ora...

giangio ha detto...

..da quando ha abbandonato la carriera da commercialista per buttarti in quella da giornalista politichese?

Annachiara ha detto...

Avrai visto Ballarò l'altra sera forse.
Beh, si difendevano tutti. E c'era comunque chi metteva in evidenza che dire Vai, sono con te ad un finanziere non è un reato per un politico. E tutto sommato sono d'accordo anch'io.
E intanto, corporatio docet, i notai si tengono stretti i loro contratti!

spiderfedix ha detto...

giangio - capitano, chi meglio di lei conosce l'importanza della poliedricità..in questo mondo bisogna saper fare tutto e bene! io modestamente faccio poco e male...

annachiara - no, purtroppo non l'ho visto. ma mi sarei innervosito sicuramente. nella mia concreta ignoranza in materia, non capisco come oggi la genta possa litigare o peggio, per questioni politiche. quando accadono fatti come questo capisci bene come siano tutti in uno stesso pentolone. e a farne le spese siamo sempre noi!

kiara ha detto...

Provocatorio, molto, mi piace, anche se la politica spesso mi disgusta..
baci

Brigida ha detto...

Ottimo attacco! ... del resto con questi politici qua non ci resta che attaccarci...

Ganassa ha detto...

Che bello scenario che dipingi...Di recente ho studiato alcuni casi che vedevano come protagonosti i 3 amici bresciani..ne hanno combinate di ogni