Pochi giorni..

Ci siamo, siamo agli sgoccioli. Pochi giorni all’alba. Ognuno per la sua strada, tremendamente diverse l’una dall’altra. Resterà vivo il ricordo e la consapevolezza di aver vissuto un’esperienza pazzesca, che mi sento di poter dire mi lascerà profondi segni dentro. Così lontana da tutto ciò che ho vissuto fino a questo momento della mia vita. L'evento olimpico si rivelato induiamente favoloso, educativo, divertente. Ma ancor più di tutto ciò è sotto il profilo umano che mi sento profondamente arricchito. Ho conosciuto persone fantastiche, provenienti da posti tremendamente lontani tra loro, caratterizzati da modi di fare, di pensare, da abitudini che con il tempo venivano fuori, si scorgevano tra i nostri rapporti. Rimane la consapevolezza di essere molto fortunato per essere stato qui. Di essere maturato (non troppo, dai!). E di poter portare dentro per sempre queste fantastiche sensazioni.

3 commenti:

Alis ha detto...

Spero di non invadere un tuo spazio d riflessione personale, dicendo che mi sento anch'io così.. con questa nostalgia del presente e la consapevolezza che qualcosa rimarrà per sempre dentro di me, che almeno i rapporti umani non si perderanno e che le persone fantastiche che ho conosciuto in questi giorni di pura vida continueranno a far parte delle mie giornate anche dopo che l'immenso candelone che da 2 settimane illumina lo stadio finirà la cera ;) ... E, soprattutto, con tanta tanta voglia di mettere lo stesso entusiasmo nella vita quotidiana che da lunedì di nuovo ci attende.. perchè la fine dei Giochi non ci tolga la voglia di metterci in gioco. Sempre.

...il pupo della notte... ha detto...

credo di poterti, in parte capire..credo che sia come ci siamo sentiti tutti (ma immagino questa volta sia all'ennesima potenza) alla fine del ritiro estivo della BB...
momenti magici che fanno venire i brividi e sorridere ripensandoci, rivedendo immagini, ascoltando canzoni o rileggendo sms...

"Vig giuro che non risco a leggerez vuoi sms...il rumeno corre in son sferam neanche a cannisare.mg chiama quando devo calciare"

...momenti indimenticabili...
...forse!!

marcelo ha detto...

Vorrei lasciare anche io un commento riguardo all'esperienza olimpica...non so se partire dal magnifico spettacolo delle montagne di sestriere perennemente illuminate o dai litri di genepy bevuti agli orari più impensati! Il fatto in realtà è che quest'esperienza è stata talmente ricca di momenti indimenticabili, che forse sarebbe meglio tacere e ricordare..ascoltare una canzone che magari ci riporti alla mente le persone che abbiamo conosciuto e pensare a quanto siamo stati fortunati ad essere stati là..