Chiudo gli occhi.

Comprendo che il mio messaggio possa essere di difficile interpretazione, vuoi perchè la mia sfera emotiva blatera in endecasillabi lessicalmente arretrati, vuoi per l'astruso modo di bofonchiare messaggi che ho interiorizzato nel corso del tempo. Tuttavia ciò che offro è l'estensione più sostanziale del maturato fino alle 4.05 di questa strana notte. Lasciatevi convincere dalle mie parole, gettate in quest'area fumosa solo per ricordare a voi stessi quanto possa valere la vostra volontà. Il vostro sforzo. Ho spalle larghe, ali lunghe. Un calesse capiente su cui caricarvi, stalloni allenati a trainarvi. Sono pericolo, sono instabilità, ma il tutto si trastulla in equilibri sì precari, ma altrettanto desti a sensazioni altrui lanciate contro uno scudo intelligente. Fatevi abbracciare e coccolare dalle mie braccia temprate, perchè in me si cela il vostro segreto. In me si camuffa lo scrigno delle vostre forze. Non son qui a vendere fumo, ma a rammentarvi che il pianoforte suona anche per voi, basta volerlo sentire. Abbiate la forza per chiedere aiuto. Solleticate la divina provvidenza affinché vi lasci liberi di correre nella mia direzione. Vi accudirò come infanti in fasce e elargirò il calore che conservo in dote.

4 commenti:

Baol ha detto...

Io, in realtà, leggo sempre con molto piacere

Annachiara ha detto...

C'avevo proprio bisogno di un po' di calore, dopo la giornata di oggi...

Anonimo ha detto...

La persona per cui perdi il tuo tempo, il tuo amore e le tue energie, non merita solo un attimo dei tuoi pensieri. Se solo tu sapessi tutto quello che fa in giro continuamente ti verrebbe solo voglia di lavarti...scusa se ti scrivo qua, ma è l'unico modo, credimi. Non è tua, di altri letti ce ne sono tanti.

takajiro ha detto...

si, non è che che sia un gran bel messaggio da ricevere su un blog...se vuoi ne parliamo via mail.