Yusuf suona in privato.

Una girandola emozionale stantia. Un paradosso lessicale razionalmente parlando, ma aprendo la mente al romanticismo come approccio alla giornata forse sta in piedi. Ho fin qui sottovalutato in maniera terribilmente superficiale le proprietà terapeutiche di tale Cat Stevens, alias Yusuf Islam. La voglia di agitare quanto meno il capo è irrefrenabile e risulta essere uno dei più efficaci cogitatiorepellenti in essere sul mercato. Da tener presente che quando il player ormai grondante ed affaticato da minuti di intenso sound di un cantautorato decisamente ritmato, opta per l'intensità di Father and son, per non spaccare la tastiera con la testa o la testa con la tastiera....consiglio un forward. Il sollievo è immediato, quanto fugace, per cui forse la soluzione ideale resta: cuffie anti-mondo esterno e un'anfetamina. Impotente scricciolo di fronte ad una clessidra che sgancia un granello per volta, manifesto inquietudine crescente, allergia alla parola ed un nervoso critico. Dipingo scenari apocalittici in una testa in preda a tempeste di sabbia soffocanti e portatrici di confusione, alterno passato e futuro come in preda a capogiri temporali torvi e disdicevoli. Mi aggrappo a rami di speranza che non hanno una bella cera, salvo sentirmi rispondere suoni simili ad un "pensa per la tua".
Le allucinazioni da itunes sono le più pericolose perchè da un momento all'altro voli dalla sedia, non nell'associazione pindaro-mente, ma piuttosto in quella culo-parquet. Pensi che non sai più cosa pensare, ma che forse non è che l'inizio della nuova via da aprire verso una vetta a cui aspirare. Vesciche e fiato corto non potranno indebolire le tue peripezie cerebrali. Una passeggiata intergalattica saltando da un pianeta all'altro, allontanandoti sempre più dal tuo, in un nascondino non troppo gradito, bramando un libera me, libera tutti che possa finalmente portare i marmocchi al tavolo in giardino, davanti ad una limonata ghiacciata ed una fetta di crostata alla marmellata. Direi albicocche e tanto burro nell'impasto. Ed uno sguardo sereno verso l'orizzonte. Mentre il fato scherza con i miei pensieri, suonando where do the children play. Che botta.

1 commenti:

Annachiara ha detto...

Povero cucciolone. Ma ti capisco ti capisco. Cat può fare quest'effetto....