Scusate il ritardo.

Il mio rapporto con la tecnologia non è mai stato idilliaco, ma raramente ha toccato questi punti così bassi! Fuso il pc fisso di casa, mi sono gettato anema e core sul portatile, pensando che a ma non la si facesse. Il buon dio di tutti i computer ha deciso di punirmi e taaacc, mi esplode il monitor del portatile. Questo è successo prima della mia partenza per l'avventura olimpica, ma non avendo avuto il tempo per salvare i dati, ho dovuto aspettare il ritorno a casa per agire. Bene, oggi finalmente il fisso torna ufficialmente a funzionare, del portatile non si sa ancora nulla. Anche così si giustifica la mia latitanza dal blog.
Per questo motivo ora riassumo un rapido aggiornamento delle ultime settimane. Beh, sono tornato dalle Olimpiadi, con poca voglia di fare e tanta voglia di festa. La situazione si sta piano piano normalizzando e sto tornando ai fasti tesistici di un tempo. In settimana c'è stato un incontro col mio prof, il che è sempre molto interessante, non tanto per le dritte che mi fornisce, ma al contrario, per l'ermetismo con cui mi parla. Oddio, c'è anche la concreta possibilità che sia io che semplicemente non ci capisco un cazzo! Se non altro però, questa volta mi ha spronato sul piano personale...è stato comunque gentile, credo mi abbia visto un po' preso male (anche per la Tivoli con musica classica sparata nel mio orecchio sinistro , credo!) Ad ogni buon conto, è giunto il momento di darsi da fare e così cercherò di comportarmi.
Sul piano calcistico direi con discreta tranquillità che è anche peggio! Sono in una condizione penosa...domenica nei miei 20 minuti disputati, le gambe mi sono cedute circa 1200 volte. Ad essere sinceri, alla fin fine era pure divertente....era una sorta di lotta contro oscure forze del male che mi facevano lo sgambetto nei momenti meno opportuni. Si narra che all'ennesimo inciampo, il mister si sia girato verso la panchina per un liberatorio: "Ma cosa diavolo ha combinato a Bavdonecchia!" Atmosfera di festa sotto le docce, grosse pacche sulle spalle dai compagni..."dai, fede, ti ho visto abbastanza bene..." e grosse risate. Sta sera amichevole, ci sarà da divertirsi! Per il momento vi mollo, direi che è giunta l'ora di iniziare a scrivere un pò di tesi! That's all, folks!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Nella vita come nel calcio, chiediti cosa avrebbe fatto al tuo posto Roy "nasone" Makaay..solo lì troverai le risposte che cerchi...

spiderfedix ha detto...

...e come canta quel fantastico coretto..."segna per noi, grande nasone, segna per noi..."

giovi ha detto...

vai nasone!!!
ah, come sará orgogliosa mamma makaay..