Laureando.

Che momento la tesi. Il più delle volte mi metto davanti al pc e lo guardo, pensando "e mò?!?". POi se non sono impegnato a scrivere, e succede spesso, non mi resta altro da fare che pensare al domani, a quello che sarò, a quello che farò. Intendo una volta laureato. Mi perdo tra l'altro in un nulla incomprensibile, perchè non ho la più pallida idea di come potrà andare a finire. Mi hanno sempre detto tutti che la tesi è il momento migliore dell'avventura universitaria, ma così non riesco a godermelo. Per me non è così. Sono stretto fra diverse emozioni che in ogni caso angosciano, da un lato la voglia di fare, ma poi non so cosa, dall'altro il vuoto davanti a me...inteso come assenza di prospettive concrete al momento. Immagino sia anche un pò normale, in fin dei conti è un momento importante, una svolta decisa. Ma si, in fondo è solo la mia vita...c'è di peggio. Continuo a godermi gli attimi, senza fare progetti a lungo termine. Che responsabile!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

It's amazing what can be learned on a blog. Thank you for being an excellent blog creator. This is very enjoyable! I Bookmarked you so I can come back (hope that's okay...

Sweet job, you should keep working on this.
my site's about: small house dog

:-) have a nice day.

Anonimo ha detto...

Caro feffo.. è la stessa cosa x me se ti può essere di conforto.. Mi pare di buttare via il tempo, di essere fermo a non fare nulla (ho anche pensato che siano 24anni che sia così..)ma cmq da qualche parte andremo a finire.. e sempre a testa alta cmq!! NN SI MOLLA MAI!!

Twiga
Ps: Almeno sta pazza indè ti facesse sognare.. Va beh non si può aver tutto dai!!

giovi ha detto...

in primisi, corrado brutto gobbo hai rotto i coglioni.
in secundisi, se la mia esperienza puó essere a qualcuno di alcun aiuto, credevo che la tesi fosse il periodo meno produttivo con cui mi fossi scontrato, ma mi sto ricredendo. ma, non vi preoccupate, di farsi il culo, come canta cristiano de andré....
.. Verrà il tempo
di aprire un giorno nuovo..

Cristiano ha detto...

Ciao ragazzi,

se penso al periodo della tesi mi faccio un pianto: ricordo di aver passato diversi mesi a: viaggiare, andare in sala lettura ascrivere-cazzeggiare, andare al Loolapaloosa (ringraziami Fede, a questo punto tutti coloro che cercano questo locale si imbatteranno nel tuo blog) e, generalmente,a divertirmi! Essere sotto tesi significa seguire un percorso, accordato col tuo relatore, che ti lascia tanto spazio a livello creativo e molto tempo libero! L'importante è organizzarsi...e rispettare le scadenze, che sono veramente un "pain in the ass" (lo dico in inglese perchè se lo facessi in Italiano,attirerei tutti quelli che cercano aggiornamenti su Lapo...cazzo,ora hai un'altra parola chiave!!!).

Allora raga, statemi bene e godetevi la tesi! e cercate di venire a trovarmi qui a Glasgow!

Saluti,
Cristiano