Ultimo pensiero.

Una persona straordinaria. Non sono un cristiano cattolico modello, praticante, però questo Papa andava al di là dell' enorme figura cattolica che rivestiva. Era per prima cosa un uomo incredibile. Possedeva un magnetismo, una forza clamorosi e questo te lo faceva amare. Da quando è scomparso mio nonno, ogni volta che vedevo il Papa era come vedere mio nonno. Me lo ricordava in maniera decisa, forte, due persone squisite, tenaci, buone. Ora è un pò come rivivere la sofferenza già passata. Le immagini che in televisione facevano vedere un Pontefice talmente sofferente erano una pugnalata. Mi spedivano con la mente a quel periodo in cui la cattiva salute mi stava portando via una persona così cara, che avrebbe potuto donarmi ancora un' immensità di cose...pensieri, emozioni, lezioni. Sabato sera è stato come perdere di nuovo un nonno. Mio nonno. La precisa consapevolezza di perdere una persona significativa, con la quale non sarebbero bastate 100 vite per imparare tutto ciò che metteva a disposizione di chi era disposto ad ascoltare. Non credevo sarei rimasto così scosso da quel che è successo, ma ciò forse dimostra quanto buono fosse ciò Giovanni Paolo II aveva "costruito" in questi anni. Questo succede quando queste figure con le loro opere e le loro azioni ti toccano dentro. A questo punto diventano parte della famiglia di ognuno di noi e con la loro scomparsa, ci si sente un pò più soli, meno protetti, più insicuri nei riguardi del futuro. Per chi è credente loro ci osservano, ci guidano da lassù...ci spingono via dai guai con una carezza sulla testa...mi piace pensare così.

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Forse sarebbe stato giusto lasciare il tuo post lì da solo,visto che già cosi racchiudeva tutto ciò che si dovesse dire...perdonami,ma non ho resistito:ho provato anch'io le tue stesse sensazioni,inaspettatamente colpita da questa perdita che ha ferito il mondo,cristiano e non,sinceramente sconvolta dalle ultime sofferenze che egli ha dovuto sopportare,prima di morire...che dire?Penso che l'amore che ha tanto a lungo professato gli ritornerà,lassù, e lui saprà riversarlo ancora su di noi. Come ha sempre fatto. Alis